• Dimensioni

    Dimensioni

"Orfeo in Paradiso", di Luigi Santucci, Vincitore del Premio Campiello 1967. 

Un libro pulito, senza sovrastrutture, alibi, escamotage, giochi o giri di parole. 

Meraviglioso e struggente.  Se mi chiedessero di quale amore vorrei essere capace risponderei senza esitare dell'amore di Orfeo. 

E' un libro "per amare" più che d'amore.  Si può scrivere per amare, questo sì. 

Siamo nella Milano delle Cinque Giornate. Orfeo vuole gettarsi dalle guglie del Duomo perché non sa darsi pace per la morte della madre.  Si percepisce tutto il suo dolore di orfano. 

Improvvisamente, quando i giochi sembrano essere fatti, un uccellino improvvisamente gli si posa su una spalla.  Gli compare un "suggestivo" signore avvolto in un cappotto nero. 

Il Signore degli Uccelli, alias, Il Male.  Egli propone al Sassolino - conoscerete poi Don Pasqua - un patto faustiano. 

Sì. 

Un patto col Diavolo. Un patto Per Amore, con Diavolo. Questo rende questo amore struggente. 

 

"Ottiene", il nostro giovane cuore, di poter rivivire tutta la vita della madre, da quando è stata concepita alla morte, da "spettatore".

"Ottiene" di poter, badate bene, non di rivivere con lei, ma di essere lì, come spettatore passivo, a vederla vivere. 

"Ottiene" di avere ricordi in più, di lei quando lui ancora non era nato. 

Di sua madre bambina che gioca. 

Ottiene di poter vedere nascere l'oggetto del suo amore.  

Di poter vedere e rivedere tutto, compreso sé stesso dal di fuori, per poter ricordare, dopo. 

 

Non di toccarla. 

Non di sfiorarla, recuperare uno sgarbo, un gesto. 

Non una parola in meno, né in più. No. 

 

Non potrà in alcun modo interferire con lo scorrere - già accaduto - del tempo, potrà solo guardare per ricordare. 

Ricordare. 

Per chiudere gli occhi, dopo, e pensare a lei bambina. 

Le lettere che il Signore degli Uccelli scrive a quel giovane cuore..perché ognuno di noi ha un libro speciale, una canzone, un film, un momento del giorno, un punto del cielo. 

E il dolore insostenibile, certe volte, è pensare sia così speciale solo per noi quel punto.

Logo Footer

Barbara vive a Padova
con-tatto@barbarabuoso.it

Copyright® 2016 Barbara Buoso - Tutti i diritti sono riservati